Privacy Policy



Artigianato

Successo per la prima giornata di “Apriti Ruvo!”

Successo per la prima giornata di “Apriti Ruvo!”

Piacere, nostalgia e speranza  avranno animato le tante persone che, ieri sera, hanno percorso le vie principali del centro antico di Ruvo di Puglia dopo l’inaugurazione di “Apriti Ruvo!”, azione di “Vivo a Ruvo”, progetto strategico di supporto all’attivazione del Distretto Urbano del Commercio, finanziato dalla Regione Puglia e cofinanziato dal Comune di Ruvo di Puglia, in collaborazione con Confcommercio e Confesercenti.

L’azione prevede la riapertura e il  riuso temporaneo di locali commerciali dismessi , dal 24 novembre al 7 gennaio, nei quali artigiani, artisti, designer, commercianti e operatori culturali  sono stati  chiamati, attraverso la partecipazione a un bando, a sperimentare “idee imprenditoriali creative  e innovative” tra antichi saperi e know-how contemporaneo. Dei 74 partecipanti al bando, 21 sono stati scelti per aver soddisfatto i requisiti richiesti dallo stesso. Progetti originali, innovativi, alcuni tesi alla riscoperta della manualità e dei mestieri antichi, altri capaci di fondere didattica e ironia; altri ancora tesi a creare un gradevole connubio tra cibo, musica, poesia e inclusione sociale. Sono progetti che hanno un potenziale economico e culturale interessante; sono progetti che intendono vincere la sfida di contribuire a rivitalizzare il commercio ruvese rispettando la storia, la cultura, la musica, l’arte, in sintesi, l’identità di Ruvo di Puglia.

Piazza Matteotti, Piazzetta Fiume, via Alcide De Gasperi, via Vittorio Veneto, via Cattedrale e via Modesti sono le strade in cui si dischiudono cassetti con progetti e stanze della memoria.

Avranno sorriso e si saranno abbandonati ai ricordi coloro che sono entrati nella cartolibreria che, per ottant’anni in via Alcide De Gasperi, è stata uno dei punti di riferimento di studenti e lettori ruvesi. Accanto ad arredi d’antan, tra cui un vecchio telefono a muro, spiccano illustrazioni, gadget, gioielli handmade, stoffe stampate, oggetti realizzati con stampante 3D e teste di cervo del MAT Makers Shop.

Buon cibo, didattica, abbigliamento e valorizzazione di tradizioni locali e di oltre confine sono alla base di alcuni progetti  in via Modesti: tra essi FreeState e “Ti Cucino” di Luca Cappelluti.

Un progetto che coniuga cultura e tradizione enogastronomica è “Cinemino stampa e vino”, il progetto di Massimo Mazzone in collaborazione con la Capagrossa Coworking e la Crea3D di Bartolo Paparella, in via Cattedrale: dopo aver assistito a proiezioni cinematografiche, in una piccolissima saletta – dal pavimento in maiolica stupendamente decorato e alla quale si accede da una via laterale poco conosciuta e, per questo, meritevole di essere rivitalizzata – gli spettatori potranno degustare cibo e vini della Cantina Mazzone e potranno ricevere in regalo “Bobina”, una spilletta realizzata con stampante 3D ispirata alla proiezione. Previste anche attività laboratoriali con bambini.

Interesse hanno suscitato le magliette con le bitmoji nel temporary shop di via Cattedrale 86: la Double P Communication con il progetto “#EisodRiuv” si intende creare una community virtuale intorno a Ruvo di Puglia, alla sua storia, ai suoi cittadini. Le storie dei ruvesi sono sintetizzate in una “emoji” dedicata con cui personalizzare magliette e altri gadget. Le prime a essere omaggiate sono state alcune delle personalità ruvesi, del passato e del presente: il trombettista Pino Minafra; l’ex  capitano della Nazionale di basket Gianluca Basile; Bartolo Di Terlizzi; Domenico Cotugno; Domenico Cantatore (per informazioni  rivolgersi al temporary shop).

Sempre su via Cattedrale, spazi sono affidati alle associazioni di volontariato che si alterneranno.

Nel locale che si affaccia su Piazzetta Fiume si  concentrano diverse attività: dalle opere che omaggiano i Fab Four, i miti del passato e del presente, e altri gadget  in legno, rigorosamente lavorati, intagliati e dipinti a mano da Ezio Lauciello per “L’altro lato della luna”; ai gioielli e manufatti handmade con materiali riciclati ispirati all’arte di Domenico Cantatore nel progetto “In…Cantatore d’Arte”.  Ispirati alla tradizione e all’antico know how contadino sono i lavori di Anna Catino di “Cesti e Intrecci“: cesti in vimini e polloni di ulivo; “spannafeiche” e deliziosi alberelli di Natale sono stati apprezzati e per la loro utilità e per la loro semplice bellezza. Incuriosisce la coltura acquaponica, che coniuga l’allevamento di pesci con la coltivazione di piante, di Domenico Cantatore. Interessante anche il progetto della fotografa Chiara Cioce.

Sodalizio tra “Dream” e “Sottano” per un progetto vincente come l’azienda agricola Cantatore: il maglificio Vela Blu sarà operativo prestissimo.

Su poltroncine da barbiere, si può bere e gustare buon cibo ascoltando musica su  vinile: è il progetto di Apulia Center for the art and technology.

Una roulotte in via Veneto accoglie il progetto dell’APS “Controcorrente S.O.S.”, al primo posto nella graduatoria dei vincitori del bando, che coniuga street food e inclusione sociale.

Intanto del progetto “Apriti Ruvo!” ha parlato ieri il sindaco Pasquale Chieco ai microfoni di “Caterpillar” su Rai Radio 2.

Ieri si è inaugurato un progetto pilota che, nelle intenzioni, dovrebbe rivitalizzare il commercio nel centro antico. I numeri della prima giornata fanno sperare che il flusso si mantenga costante o si intensifichi nei prossimi quaranta giorni, quando laboratori e altri eventi, tra cui l’imminente terza edizione di “Luci d’Artista”, daranno un valore aggiunto alle attività commerciali temporanee – e non solo – e al centro antico.

Noi di ruvesi.it continueremo a scrivere e a parlare di “Apriti Ruvo!” e di conoscere meglio tutti i progetti vincitori del bando e gli altri protagonisti.

Per scaricare la mappa di “Apriti Ruvo!”, cliccare sul seguente link http://www.vivoaruvo.it/percorso/mappaAPRITIRUVO.pdf

(Foto © Ruvesi.it)

Facebook Comments
Share
Click to add a comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Artigianato

More in Artigianato

Testata registrata presso il Tribunale di Trani. Editore: Double P Communication Direttore Responsabile: Paolo M. Pinto Agenzia Pubblicitaria: Double P Communication, Corso Piave, 22 - Ruvo di Puglia - P. IVA: 07296270726 Per la tua pubblicità è possibile contattare il n. 3341284080. ruvesi.it è il portale di riferimento della città di Ruvo di Puglia nato dall'unione di ruvodipugliaweb.it e ruvochannel.tv! Tutti i contenuti video, audio e news sono di proprietà di ruvesi.it

Privacy Policy

Copyright © Double P Communication