Politica

L’OPPOSIZIONE: “DICHIARAZIONE DI VOTO DA INSERIRE INTEGRALMENTE NEL CORPO DELLA DELIBERA”

L’OPPOSIZIONE: “DICHIARAZIONE DI VOTO DA INSERIRE INTEGRALMENTE NEL CORPO DELLA DELIBERA”

Nota dei consiglieri di centro-destra relativa alla vicenda del riconoscimento dei debiti fuori bilancio, non votata dall’opposizione sebbene nella dichiarazione di voto il parere espresso fosse stato positivo.

“Per il riconoscimento dei debiti fuori bilancio per pagamento fatture relative a lavori di manutenzione straordinaria e ordinaria, cosi come evidenziato dalle schede tecniche asseverate.

I CONSIGLIERI COMUNALI DI OPPOSIZIONE presenti, sulla base dei seguenti presupposti:

1. Che la copertura finanziaria sia garantita per la somma di € 160.000,00 non a seguito di richieste di devoluzione di mutui alla Cassa Depositi e Prestiti bensì con una ulteriore quota parte dell’Avanzo di amministrazione destinato agli investimenti, accertato con il conto consuntivo 2016, approvato con delibera di C.C. n° del 15/06/2017;

2. Che si attivi l’Ente così come suggerito dal Collegio dei Revisori dei Conti con proprio parere n° 21 del 29/12/2016, affinchè vengano compiute le verifiche necessarie ad accertare eventuali responsabilità e siano effettuate le conseguenti azioni;

3. Che la liquidazione dei relativi importi debitori a ciascun creditore sia subordinata all’accettazione dello stralcio di qualsiasi credito vantato da essi nei confronti del Comune di Ruvo per lavori e prestazioni effettuati entro il 31/12/2014.

ESPRIMONO VOTO FAVOREVOLE

Con questa dichiarazione di voto, l’Opposizione di Centrodestra dimostra piena responsabilità nei confronti di tutte le imprese che hanno prestato la propria opera in favore dell’amministrazione comunale, anche attendendo diversi anni senza attivare procedimenti giudiziari e così, a loro volta, dimostrando altrettanta responsabilità.
Si prendono tuttavia le distanze da un modo “anomalo” di procedere all’affidamento dei lavori, senza le preventive coperture di spesa ed autorizzazioni degli organi preposti, con l’auspicio che in futuro, tali fenomeni non abbiano più a verificarsi.
Infine si chiedono formalmente le scuse da parte del primo cittadino per aver frettolosamente ed ingiustamente apostrofato l’opposizione come “zavorra”, convinti ancora una volta che, a parti invertite il voto favorevole dell’Opposizione per tale Delibera, non sarebbe stato certamente FAVOREVOLE.

QUESTI SONO I FATTI RELATIVI AL CONSIGLIO COMUNALE DI IERI,CONVOCATO TRA LE ALTRE COSE PER L’APPROVAZIONE DEI DEBITI FUORI BILANCIO per il pagamento di fatture non ancora onorate e relative a lavori di manutenzione straordinaria e ordinaria effettuati negli anni dal 2009 al 2014.
per un importo complessivo del debito pari ad € 419.286,73.

Dopo una ampia discussione in cui dapprima il Sindaco a seguire la consigliera Picciarelli e da ultimo il consigliere Antonello Paparella hanno, da una parte chiesto disponibilità e dall’altra, per quanto ci compete chiesto una forte assunzione di responsabilità che prevedeva in primis una garanzia formale che la situazione debitoria relativa a quei debiti fosse tombale ed a saldo e stralcio di tutto quanto eseguito dalle varie imprese sino al 2014, con l’ulteriore garanzia di reperire correttamente i fondi da cui attingere, in particolare non con la indicata richiesta di devoluzione di mutui alla Cassa Depositi e Prestiti bensì con una ulteriore quota parte dell’Avanzo di amministrazione destinato agli investimenti, resosi disponibile con l’approvazione del consuntivo 2016 avvenuta pochi minuti prima e dunque con somme immediatamente disponibili.Inoltre si chiedeva di rispettare le richieste indicate nel parere dei revisori dei conti, PARERE NON FAVOREVOLE per la maggior parte delle richieste avanzate dai fornitori, di individuazione con relativi obblighi conseguenziali di legge nei confronti di coloro eventualmente responsabili. Veniva richiesta dal consigliere Paparella Antonello una sospensione che si protraeva nel tempo necessario alla formulazione della dichiarazione suindicata, che, comunque, non sottraeva alcun tempo al consiglio se si considera che l’opposizione era tutta compatta e presente alle 1730 in consiglio per attendere le 1845 ora in cui si componeva la maggioranza e che le prime due ore di consiglio si “perdevano” per motivazioni “di maggioranza” che spiegheremo altrove! Rientrati in consiglio, i quattro consiglieri presenti hanno espresso la volontà politica di approvare quel provvedimento,la dichiarazione di voto che è parte integrante della delibera ne è la prova.
L’opposizione forniva in tale voto favorevole grande segnale di responsabilità alla soluzione del problema causato da altra parte politica, assumendosene tutte le responsabilità del caso.Ebbene proprio la consigliera Picciarelli che per prima aveva esortato l’opposizione a fare uno sforzo, rispondeva in maniera scomposta, schizofrenica ed inspiegabile alla nostra dichiarazione di voto criticando l’ operato della opposizione che era unicamente quello di votare favorevolmente la delibera. E’ visibile a tutti ciò che è accaduto, è altresì chiaro ed udibile il commento della consigliera Rutigliani quando a tale reazione scomposta dice di aver auspicato diverso atteggiamento e PRECISATO che non si trattava assolutamente di voto sottoposto a condizione, ma prendendo atto di un atteggiamento ancora una volta irrispettoso e violento nei modi e nei fatti per prima abbandonava l’aula seguita poi dagli altri consiglieri. Non meritavamo un atteggiamento del genere, i post di oggi sui social che anche durante il consiglio comunale la maggioranza non lesina a pubblicare criticando e deridendo l’opposizione, sono la dimostrazione di una becera ricerca di consenso per un’approvazione che aveva dell’eccezionale da parte della opposizione e non della maggioranza- parte politica colpevole- di quel debito fuori bilancio e che ovviamente aveva il dovere di approvare. E’ come se su un social il barista si auto gratifichi per aver fatto il caffè caro Sindaco ! L’autoreferenzialità esposta oggi sui social dimostra che ancora una volta artatamente si vuol mettere in cattiva luce l’unica vera parte politica attiva, operativa e lungimirante presente in consiglio. Dunque, di quali condizioni parliamo ? QUESTI I FATTI !

Si consiglia la visione del video dal minuto dal minuto 55
https://www.facebook.com/844515075609514/videos/1448060861921596

Facebook Comments
Click to add a comment

Rispondi

Politica

More in Politica

Testata registrata presso il Tribunale di Trani. Editore: Double P Communication Direttore Responsabile: Paolo M. Pinto Agenzia Pubblicitaria: Double P Communication, Corso A. Jatta, 45 - Ruvo di Puglia - P. IVA: 07296270726 Per la tua pubblicità è possibile contattare il n. 3341284080. ruvesi.it è il portale di riferimento della città di Ruvo di Puglia nato dall'unione di ruvodipugliaweb.it e ruvochannel.tv! Tutti i contenuti video, audio e news sono di proprietà di ruvesi.it

Copyright © Double P Communication