Palazzo Avitaja

Minori stranieri non accompagnati: aperta selezione per individuare enti  proponenti progetti a loro favore

Minori stranieri non accompagnati: aperta selezione per individuare enti  proponenti progetti a loro favore

Al fine di favorire l’integrazione sociale, culturale e lavorativa dei minori stranieri non accompagnati –  ragazzi di età inferiore ai diciotto anni che giungono in Italia senza che siano accompagnati da almeno uno dei genitori, o familiari e non hanno legami di parentela con alcuno nel territorio –  il  Comune di Ruvo di Puglia indice un’istruttoria pubblica per individuare enti  del Terziario che collaborino nella co -progettazione  e realizzazione di interventi innovativi e sperimentali, da candidare all’avviso FAMI MSNA 2014 –  2020 del Ministero dell’Interno.

Possono partecipare alla procedura gli enti del terzo settore che nel proprio statuto prevedono la promozione dell’integrazione sociale degli immigrati, soprattutto dei MSNA;  che sono iscritti nell’apposito registro degli enti ed associazioni che svolgono attività a favore degli immigrati; o iscritti all’Albo Regionale delle Associazioni , delle Comunità, delle Organizzazioni degli immigrati; o iscritti al registro delle Organizzazioni di Volontariato o a quello delle Associazioni di Promozione sociale, o all’Albo delle Cooperative Sociali.Devono possedere, poi,  una comprovata, duratura e continuativa esperienza nella gestione di servizi e progetti rivolti ai MSNA di almeno cinque anni.

 In tutti questi casi, se vi è associazione tra più enti, è sufficiente che i requisiti sussistano  almeno per il soggetto capogruppo.

E’ necessario anche che gli enti siano inseriti in una rete di servizi formali e informali del territorio che rendano efficace ed efficiente il progetto come è importante che possiedano comprovate capacità organizzative e gestionali  di carattere innovativo.

Il Comune metterà a disposizione dell’associazione prescelta, quale proponente la  co – progettazione, il 5% dei finanziamenti statali da dividersi  tra i costi del personale degli Uffici Comunali che seguiranno l’iter amministrativo e attuativo e tra risorse logistiche e strumentali quali alcuni locali del Centro Polifunzionale in via Romanello 12.

La procedura prevede tre fasi: selezione, co – progettazione, convenzione.

La convenzione stipulata col soggetto selezionato avrà durata pari a quella del progetto proposto dallo stesso. Scaduta la convenzione, il progetto sarà risolto di diritto.

I soggetti interessati dovranno presentare all’Ufficio Protocollo del Comune di Ruvo di Puglia una proposta di co – progettazione e relativa documentazione, secondo le modalità indicate nel bando, entro e non oltre le ore 13 di martedì 23 agosto 2016.

Click to add a comment

Rispondi

Palazzo Avitaja

More in Palazzo Avitaja

Testata registrata presso il Tribunale di Trani. Editore: Double P Communication Direttore Responsabile: Paolo M. Pinto Agenzia Pubblicitaria: Double P Communication, Corso A. Jatta, 45 - Ruvo di Puglia - P. IVA: 07296270726 Per la tua pubblicità è possibile contattare il n. 3341284080. ruvesi.it è il portale di riferimento della città di Ruvo di Puglia nato dall'unione di ruvodipugliaweb.it e ruvochannel.tv! Tutti i contenuti video, audio e news sono di proprietà di ruvesi.it

Copyright © Double P Communication